L'editing

il mio lavoro

Lavoro nell'editoria dal 1984, quando avevo 22 anni. Ho cominciato per caso in una piccola agenzia di stampa dove ho imparato i rudimenti del mestiere. Allora si faceva ancora tutto a mano, con le macchine da scrivere e la colla Cow per impaginare. Nel 1986, dopo aver finito l'università, mi sono trasferita a Londra e ho lavorato per un'agenzia di traduzioni tecniche. Traducevo in italiano manuali di istruzioni e contratti legali, un'esperienza che mi ha fatto capire quanto sia difficile il mestiere del traduttore. E' lì che ho cominciato a usare i computer, che da noi erano ancora rari.

Sono tornata in Italia nel 1987 per lavorare in una piccola casa editrice come assistente alla direzione editoriale. Era una realtà con pochissimi dipendenti e la redazione non esisteva: i testi venivano mandati direttamente allo stampatore, ma ogni tanto mi capitava di dover sistemare qualche testo in bozze. E' così che ho scoperto ciò che volevo fare davvero.

Nel 1992 ho cominciato a lavorare come traduttrice e redattrice freelance per editori grandi e piccoli. Il mondo editoriale stava cambiando radicalmente sotto la spinta dell'innovazione tecnologica. Le grandi redazioni interne venivano smantellate perché troppo costose e molti lavori venivano affidati a collaboratori esterni che riunivano in sé le competenze del redattore, del revisore e del correttore di bozze. Da allora l'editing è diventato centrale nel mio lavoro, perché sempre più spesso era necessario intervenire sulla struttura, sullo stile e sulla forma del libro. 

Oggi gestisco tutto il lavoro dietro le quinte del libro, dal manoscritto alla stampa, in stretto rapporto con l'autore e l'editore, un lavoro che mi appassiona moltissimo e nel quale ho trovato il modo di esprimere la mia creatività e la mia fiducia nella forza della condivisione.

online payday loan bad credit payday loans order cipro online payday loans online achat levitra order furosemide online acheter kamagra en ligne buy fluconazole online generic zithromax buy isotretinoin